Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: per eliminare questo banner e acconsentire all'utilizzo dei cookie fai clic su 'Chiudi’. Per maggiori informazioni consulta l'informativa cliccando su 'Info'.

logo 80 spiNoMargin

image

Text Size
  • cosa fa
  • a Pistoia
  • a Montecatini
  • nei Territori
  • Struttura

SINDACATO PENSIONATI ITALIANI logo 80 spiNoMargin

COSA FA

Lo SPI-CGIL è il sindacato generale di tutti gli anziani e pensionati.

Con i suoi tre milioni di iscritti è la più grande organizzazione sindacale dei pensionati in Italia ed in Europa. Organizza gli anziani ed i pensionati di tutte le categorie pubbliche e private. Si batte per la tutela dei diritti, del ruolo sociale dei pensionati e degli anziani.
Contribuisce ai programmi ed all’azione più generale degli anziani, in particolare sui temi della riforma dello stato sociale.

  • This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

SINDACATO PENSIONATI ITALIANIlogo 80 spiNoMargin

  • Presenze Sede Pistoia

    Via Puccini, 104
    tel. 0573 378521 fax 0573 378558
    This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
    dal Lunedì al Venerdì 9.00-12.00

SINDACATO PENSIONATI ITALIANIlogo 80 spiNoMargin

  • Presenze Sede Montecatini

    Viale dei Martiri, 9 (angolo via Mazzini)
    tel. 0572 94031 fax 0572 940330
    e-mail This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
    tutti i giorni feriali dalle ore 9.00 alle 12.00

SINDACATO PENSIONATI ITALIANIlogo 80 spiNoMargin

Per orari e sedi delle Leghe fai clic su una voce del seguente elenco:

SINDACATO PENSIONATI ITALIANIlogo 80 spiNoMargin

STRUTTURA

Segretario Generale:
Andrea Brachi

Segreteria:
Sergio Frosini
Laura Puccini

Abbiamo fatto un "pacco alla camorra" (anzi 120)

Care compagne e compagni,

l'iniziativa che abbiamo promosso come SPI CGIL e Libera "un pacco alla camorra" ha avuto un successo non sperato. Abbiamo consegnato tutti i 100 pacchi che avevamo ordinato (ci sembravano così tanti...) e ne dobbiamo ordinare altri (n. 20) per chi è rimasto escluso. Anche l'assemblea con gli Istituti superiori è andata molto bene. Credo che sia servito sia agli studenti che a noi ascoltare l'esperienza dei ragazzi della Nuova Cooperazione Organizzata. Un ringraziamento anche agli insegnanti che hanno permesso che si potesse realizzare tutto questo. Il pomeriggio abbiamo avuto l'iniziativa pubblica al Circolo Arci delle Fornaci. Oltre a Libera, alla NCO (Nuova Cooperazione Organizzata),  a Marco Wom Bruck (Gruppo Valdinievole) era presente Pierluciano Mennonna del SILP CGIL Toscana (sindacato di polizia) che ha illustrato la situazione della criminalità in Toscana (un ottimo intervento che dovremo riproporre organizzando altre iniziative su questo tema). Insomma è andato tutto bene. Ora l'impegno si sposta (di nuovo) nella contrattazione sociale e nel fare capire ai Sindaci, ai cittadini, alla Politica che "le mafie" sono anche qui da noi. Non a caso da diversi anni stiamo ponendo la questione dei "48" beni confiscati nella nostra Provincia (alberghi, pensioni, negozi, appartamenti, terreni agricoli, terreni edificabili...) ma sembra che la questione interessi a pochi (anche la stampa e tv locali su questo non mostrano molta attenzione). Invece dovremmo accendere i riflettori su tutto questo per dimostrare ancora di più e meglio come le mafie non proliferano solo al Sud ma sono anche qui da noi, nella civilissima e democratica Toscana (e Pistoia).
Grazie di nuovo.
Andrea Brachi
segretario generale SPI CGIL Pistoia

VolantinoOK_PACCO_alla_camorra_Nov.2019.jpg

la memoria al presente (da Il Manifesto)

Per non dimenticare (di Mauro Ravarino, articolo publbicato sul Manifesto del 10 agosto 2018)

Era un agosto caldo e di fatica. Soffiava il vento della xenofobia, i politici alzavano il tiro e le fake news erano il pane quotidiano. Francia, Camargue, 1893. Gli straccioni, i ladri di lavoro e potenzialmente delinquenti non avevano attraversato il mare, ma valicato i monti. Gli emigranti erano italiani, piemontesi e toscani soprattutto, impiegati a cottimo per raccogliere il sale.

Read more ...

Produzioni di merci a mezzo lavoro

Produzione di merci a mezzo di lavoro
di Giorgio Nebbia

Quattro più altri dodici, sono i braccianti morti in Puglia nel viaggio avanti e indietro dai campi; uno è l’autista morto nell’esplosione di un camion di gas sull’autostrada, eccetera.

Read more ...

Decreto "dignità"...il commento della CGIL

Care compagne/i,

ha in queste ore concluso il suo percorso in Parlamento il decreto definito Dignità .
In questa nota non riprendiamo i giudizi già espressi al momento della sua uscita ed in audizione , ma ci limitiamo a evidenziarvi le principali novità intervenute in sede di conversione in legge .

Read more ...

Login