Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: per eliminare questo banner e acconsentire all'utilizzo dei cookie fai clic su 'Chiudi’. Per maggiori informazioni consulta l'informativa cliccando su 'Info'.

I bebè in arrivo troveranno qualcosa di buono

Il tuo bambino è nato, o nascerà nel 2014? Informati presso l'ufficio CAAF della CGIL: potresti avere diritto ad un contributo di 700€ da parte della regione Toscana. La richiesta del modello ISEE è gratuita. Il CAAF CGIL Toscana è a tua disposizione per la compilazione del modello ISEE e per tutte le informazioni relative alla compilazione della domanda.

Prenota un appuntamento presso la sede CGIL più vicina o telefonando al numero verde 800.730.800 oppure da cellulare al 199.100.730 (al costo del piano tariffario del tuo gestore).
Le famiglie con un figlio nato nel 2014, adottato o in affidamento preadottivo possono richiedere alla Regione Toscana un contributo di 700 euro annuali.
I requisiti di accesso al beneficio sono i seguenti:

  • essere cittadini italiani o di altro stato dell'Unione europea oppure:
  • familiare di cittadino dell'Unione europea in possesso della carta di soggiorno di cui all'articolo 10 del decreto legislativo 6 febbraio 2007 n. 30 (Attuazione della direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini dell'Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri);
  • titolare dello status di rifugiato ai sensi dell'articolo 11 del decreto legislativo 19 novembre 2007 n. 251 (Attuazione della direttiva 2004/83/CE recante norme minime sull'attribuzione a cittadini di paesi terzi o apolidi della qualifica del rifugiato o di persona altrimenti bisognosa di protezione internazionale, nonché norme minime sul contenuto della protezione riconosciuta);
  • titolare dello status di protezione sussidiaria ai sensi dell'articolo 17 del d. lgs.251/2007;
  • straniero/a in possesso dei requisiti previsti dall'articolo 41 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286 (Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero);
  • essere residenti in Toscana da almeno un anno alla data del 1°gennaio dell'anno solare cui si riferisce il contributo finanziario;
  • avere un valore dell'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore ad 24.000,00 euro;
  • non avere riportato condanne con sentenza definitiva per reati di associazione di tipo mafioso, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o altra utilità di provenienza illecita di cui agli articoli 416 bis, 648 bis e 648 ter del codice penale.

Le istanze di contributo devono essere presentate al comune di residenza entro il 31 gennaio 2015 per i bambini nati nel 2014.

Login