Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: per eliminare questo banner e acconsentire all'utilizzo dei cookie fai clic su 'Chiudi’. Per maggiori informazioni consulta l'informativa cliccando su 'Info'.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Stamani 22 dicembre 2017, presso il Liceo Scientifico Statale Amedeo di Savoia Duca d’Aosta, di PISTOIA è accaduto un fatto gravissimo; è stato affisso all’esterno dell’istituto uno striscione con la scritta
"Non esistono negri italiani". Probabilmente il fatto che ha scatenato questo scellerato quanto poco intelligente gesto, è il dibattito previsto in data odierna nei locali di quella scuola, sul tema dello "ius soli" e che vedeva protagonisti Lorenzo Galligani (capogruppo Fratelli d’Italia del Comune di Pistoia), Gabriele Squeglia (consigliere comunale di Fratelli d’Italia), ambedue intervenuti per spiegare le ragioni del no alla legge sulla cittadinanza, Riccardo Trallori (segretario provinciale PD) e Bruno Leka (presidente della Federazione degli studenti e rappresentante dell’associazione Italiani senza cittadinanza, questi ultimi due a sostegno delle motivazioni del sì alla legge sulla cittadinanza.
E’ con estremo rammarico che ci troviamo a commentare un fatto di tale gravità che dimostra come la deriva xenofoba e razzista faccia ormai parte della nostra quotidianità, al punto che disturba perfino il parlare di temi cari alla tradizione storica e democratica del nostro Paese, quali l’uguaglianza fra i simili e la parità di opportunità; in sostanza l’antirazzismo e la solidarietà fra i popoli. E’ particolarmente doloroso constatare che questo terribile episodio sia avvenuto in una scuola, che è per antonomasia il luogo deputato all’educazione civile dei nostri giovani; chiediamo con forza che questo fatto non passi inosservato, anzi venga condannato, senza se e senza ma, da tutta la società Esprimiamo quindi solidarietà al Preside, agli studenti ed a tutto il personale in servizio presso quest’istituto scolastico.

La Segreteria Provinciale FLC CGIL di Pistoia

Login