Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: per eliminare questo banner e acconsentire all'utilizzo dei cookie fai clic su 'Chiudi’. Per maggiori informazioni consulta l'informativa cliccando su 'Info'.

Referendum lavoro: 11 febbraio ‘Giornata nazionale’ per i due sì

Si intensifica la campagna sui referendum promossi dalla CGIL per l’abrogazione dei voucher e per la responsabilità solidale in materia di appalti, in attesa che il governo fissi la data per la consultazione che dovrà tenersi entro il 15 giugno. Sabato 11 febbraio si terrà la prima giornata nazionale con iniziative in tutti i territori.

A Pistoia sarà allestito un gazebo informativo con musica dalle ore 9.00 alle ore 12.30, in Piazza Duomo, di fronte al Battistero. Alle ore 12 in punto, così come in ogni piazza italiana, si alzeranno in cielo migliaia di palloncini con gli slogan dei due referendum popolari per il lavoro. Anche a Pescia, Quarrata e Agliana sono previste analoghe iniziative di informazione, negli stessi orari, presso i mercati.
“I due quesiti referendari rappresentano una grande opportunità per liberare il lavoro e cambiare l’Italia – si legge in una nota della segreteria della Camera del Lavoro di Pistoia - La nostra #SfidaxiDiritti nasce da lontano, dalla stesura della Carta dei Diritti Universali del Lavoro, dalla sua condivisione in centinaia di piazze d’Italia, in migliaia di luoghi di lavoro, tra la gente e con la gente. Questo percorso ha portato 4,5 milioni di firme raccolte per la proposta di legge di iniziativa popolare e per i quesiti referendari che la sostengono con l'obiettivo di abrogare leggi inique e di sostenere la discussione della nostra proposta
in Parlamento”.

Segreteria CGIL Pistoia

Archivio

2SiQuadrAn

Login