Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: per eliminare questo banner e acconsentire all'utilizzo dei cookie fai clic su 'Chiudi’. Per maggiori informazioni consulta l'informativa cliccando su 'Info'.

Centro Ricerca Padule Fucecchio: evitare i licenziamenti e la fine del Centro.

Il provvedimento di licenziamento dei due dipendenti del Centro di Ricerca promozione e documentazione del Padule di Fucecchio, colpisce chi negli anni pur di salvaguardarlo ha fatto importanti sacrifici anche di carattere economico:

infatti già nel 2016 è stato fatto un accordo di Con-tratto di Solidarietà con riduzione di orario al 50% (ancora da riscuotere) per poi strutturare quest’anno un rapporto di lavoro part time. L’impegno dei due dipendenti del Centro, è andato oltre l a professionalità di un normale rapporto di lavoro distinguendosi per esserne stato l’anima con costante dedizione volto alla sua valorizzazione e sviluppo.
Con il licenziamento dei due dipendenti il vero rischio è quello della fine di una esperienza ultradecennale, che ha rivestito una funzione di rilevante interesse pubblico di un “area umida” di importanza internazionale con ricadute anche dal punto di vista dell’attività turistica tutt’altro che irrilevanti, esperienza che non può proseguire sostituendo gli attuali rapporti di lavoro con forme di lavoro precario.
Chiediamo ai soggetti istituzionali direttamente coinvolti, il ritiro del provvedimento del li- cenziamento, in caso contrario (fatte salve le singole volontà degli interessati) ci attiveremo per l’eventuale impugnazione del provvedimento e siamo comunque disponibili ad ogni tipo di confronto per individuare possibili soluzioni.

Segreteria CGIL Pistoia

Segreteria FILCAMS Pistoia

 

Archivio

2SiQuadrAn

Login