Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: per eliminare questo banner e acconsentire all'utilizzo dei cookie fai clic su 'Chiudi’. Per maggiori informazioni consulta l'informativa cliccando su 'Info'.

No alle manifestazioni fascicte


NO alla manifestazioni neofascite!

La CGIL di Pistoia ha letto con viva apprensione l’annuncio dell’organizzazione neofascista Forza Nuova di organizzare una manifestazione a Pistoia il prossimo 21 aprile.

Quest'organizzazione, nota per le provocazioni ed i continui atti di violenza commessi dai suoi membri in tutto il Paese e nei cui confronti abbiamo già chiesto - insieme a numerose altre associazioni - lo scioglimento per la violazione dei dispositivi costituzionali e legislativi (leggi Scelba e Mancino), intenderebbe non solo dichiaratamente provocare disordine in occasione della visita della Presidente emerita della Camera dei deputati alla parrocchia di Vicofaro ma anche turbare così il pacifico svolgimento delle numerose iniziative culturali e feste popolari che ogni anno si svolgono nel nostro territorio in occasione delle celebrazioni della Liberazione nazionale il 25 aprile.

L’annuncio non giunge isolato, ma costituisce il culmine di un crescendo di tensioni alimentate ad arte negli ultimi mesi, con una ben orchestrata campagna mediatica di cui è stata spesso vittima la stessa stampa, dove diverse organizzazioni neofasciste, esigue sotto il profilo del consenso (come i recenti risultati elettorali hanno dimostrato) ma determinate nei loro intenti violenti, hanno usato i meccanismi dei mass media per ottenere visibilità ed innescare dinamiche che il loro esiguo peso numerico da solo non sarebbe in grado di porre in essere.

Considerando la gravità della situazione che si è venuta a creare, chiediamo pertanto alle Autorità ed Istituzioni locali, per quanto di loro competenza, di vietare tale manifestazione di odio e al tempo stesso di prendere tutti i provvedimenti necessari a garantire la sicurezza della cittadinanza e la possibilità del corretto svolgimento della vita democratica e di tutte le iniziative organizzate dalla società civile, come di consuetudine in questo periodo dell’anno, nel comune capoluogo e che rappresentano la migliore risposta al delirio neofascista, unitamente all’impegno generoso di tanti cittadini e cittadine verso gli ultimi.

Pistoia, 5 aprile 2018

CGIL Pistoia

2SiQuadrAn

Archivio

Login