Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: per eliminare questo banner e acconsentire all'utilizzo dei cookie fai clic su 'Chiudi’. Per maggiori informazioni consulta l'informativa cliccando su 'Info'.

Venerdì 2 luglio sciopero in Toscana

Sciopero generale dei lavoratori dei settori pubblici e privati contro la manovra fiscale del governo. Adesione di amministratori e politici. Da Pistoia 12 pullman per la manifestazione regionale a Firenze.

La CGIL di Pistoia rende noto che lo sciopero generale contro la manovra fiscale proclamato il 25 giungo scorso a livello nazionale, si svolgerà in Toscana venerdì 2 Luglio per l’intera giornata, con manifestazione regionale a Firenze e comizio conclusivo di Susanna Camuso, ViceSegretaria Generale CGIL, in Piazza Santa Maria Novella.

Il corteo sfilerà tra le vie della città sotto lo slogan “Tutto sulle nostre spalle” per sottolineare l’ingiustizia e l’iniquità di una manovra che impone notevoli sacrifici solo alle fasce sociali più deboli del Paese e cioè ai lavoratori e lavoratrici dipendenti, ai pensionati e ai precari escludendo totalmente dal peso economico della manovra i redditi d’impresa, le rendite e i patrimoni.

La protesta viene attuata anche contro i tagli ai trasferimenti agli Enti Locali e alla drastica riduzione di servizi pubblici essenziali che sicuramente ne conseguirà anche sul nostro territorio, mettendo a rischio diritti fondamentali dei cittadini, quali il diritto alla salute, alla istruzione, alla assistenza.

Molti amministratori locali e vari esponenti politici hanno già aderito allo sciopero indetto dalla CGIL. Tra questi: Federica Fratoni, Presidente Provincia di Pistoia; Renzo Berti, Sindaco di Pistoia; Giuseppe Bellandi, Sindaco di Montecatini Terme; Luca Bernardi, Sindaco di Marliana; Daniele Bettarini, Sindaco di Baggiano; Giuseppe Chiaramente, Sindaco di Lamporecchio; Eleanna Ciampolini, Sindaco di Agliana; Pier Luigi Galligani; Sindaco di Ponte Buggianese; Renzo Mochi, Sindaco di Serravalle Pistoiese; Massimo Alemanni, Sindaco di Pieve a Nievole; Antonio Pappalardo, Sindaco di Larciano; Massimo Niccolai, Sindaco di Massa e Cozzale; Carla Strufaldi, Sindaco di San Marcello Pistoiese; Rinaldo Vanni, Sindaco di Monsummano Terme; Marcello Melani, Sindaco di Sambuca Pistoiese; Sabrina Sergio Gori, Sindaco di Quarrata; Marco Vettori, Presidente Consiglio Comunale di Pistoia.

Hanno manifestato la propria adesione allo sciopero anche il Vice Presidente del Senato Vannino Chiti, l’on. Lido Scarpetti, i Consiglieri Regionali Caterina Bini e Gianfranco Venturi.

Moltissime le prenotazioni già pervenute per i numerosi pullman in partenza da Pistoia (ritrovo ore 7.45 davanti allo stabilimento di Ansaldo Breda).
CGIL Pistoia

2SiQuadrAn

Archivio

Login