Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: per eliminare questo banner e acconsentire all'utilizzo dei cookie fai clic su 'Chiudi’. Per maggiori informazioni consulta l'informativa cliccando su 'Info'.

FLAI

  • Abbiamo appreso nella tarda serata di ieri del grave infortunio sul lavoro che si è verificata nell’Azienda Matteini Piante di Bottegone che vede un giovane lavoratore vivaista, ricoverato in precarie condizioni di salute all’Ospedale di Careggi.

  • Parte la campagna per presentare la domanda di “indennità disoccupazione con i requisiti ridotti” e come ogni anno la CGIL, l’INCA, le CATEGORIE interessate si mettono a disposizione per la compilazione delle domande.

  • Michele Gargini dopo 6 anni lascia la guida della FLAI-CGIL (la categoria che rappresenta i lavoratori dell'agricoltura, del florovivaismo e del settore alimentare) per guidare la nuova categoria FILCTEM, nata dalla fusione avvenuta nel recente congresso tra FILTEA (tessile abbigliamento calzaturiero) e FILCEM (elettrici e chimici), al posto di Daniele Gioffredi, neo eletto nella Segreteria confederale della CGIL pistoiese.

  • In questi giorni si stanno svolgendo i congressi provinciali di tutte le Categorie della CGIL. Oltre 400 le assemblee svolte in tutti i posti di lavoro. Anche la FLAI CGIL (aziende agroalimentari, industria alimentare, florovivaismo, forestali) ha svolto le proprie e ha tenuto il suo congresso provinciale. Fabio Capponi, 50 anni, è stato eletto, segretario generale della categoria.

  • Il Sindacato della FLAI della CGIL Pistoiese,  ha un nuovo Segretario generale.
    Il Direttivo della categoria, alla presenza del segretario generale della FLAI Toscana, Daminao Marrano e della Segretaria generale della Camera del Lavoro di Pistoia, Gessica Beneforti, ha eletto all'unanimità Giampietro Lodico segretario generale della FLAI di Pistoia.

  • Il vivaismo pistoiese sta attraversando una fase storica molto importante. In questo contesto, spesso i mutamenti che si stanno determinando non sono il frutto di scelte strategiche elaborate con l’obiettivo di proiettare, nel migliore dei modi, il settore nel futuro, in un processo di crescite e modernità, ma sono solo il risultato di adattamenti che si stanno assumendo per rispondere alla crisi, che sebbene sia arrivata in ritardo rispetto al resto del mondo produttivo, si sta presentando con sempre maggior frequenza ed intensità, soprattutto nelle aziende di medie dimensioni.

  • Interessa oltre un milione di lavoratori e lavoratrici, con decorrenza dal 1 gennaio 2014. Nella prima decade di novembre l'assemblea generale a Pistoia degli addetti del settore per votare l'intesa sottoscritta dalla segreterie nazionale di Flai CGIL - Fai CISL - Uila UIL.