Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: per eliminare questo banner e acconsentire all'utilizzo dei cookie fai clic su 'Chiudi’. Per maggiori informazioni consulta l'informativa cliccando su 'Info'.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

Il Modello 730

Due persone su tre tra quelle che si rivolgono ai CAAF CGIL per la compilazione del 730 risultano a credito d'imposta.

IL MODELLO 730

Il modo più semplice per presentare la propria dichiarazione dei redditi è quello di utilizzare il modello 730. Questo permette al contribuente di ricevere in un brevissimo periodo, dal proprio sostituto d’imposta (datore di lavoro o ente pensionistico), eventuali rimborsi risultanti  dalla dichiarazione. Se invece è in debito di imposte, sarà sempre il sostituto che provvederà a effettuare le ritenute dalla busta paga o dalla pensione per versarle all’Amministrazione Finanziaria.

Per la tua dichiarazione i CAAF CGIL sono presenti sul territorio della provincia nelle sedi della CGIL.

Numero centralizzato per l’appuntamento 800 730 800  (per i cellulari 199 100 730)

oppure prenotazione ON LINE FACENDO CLIC QUI

In molte aziende anche i delegati aziendali hanno partecipato ai corsi di aggiornamento fiscale per la raccolta della documentazione per elaborare il modello 730.

Quando si presenta il modello 730

Il 730 si può presentare al proprio sostituto d’imposta entro il 30 del mese di aprile, oppure ad un CAF o professionista abilitato entro il 31 del mese di maggio.

Chi può presentare la propria dichiarazione

Possono presentare la propria dichiarazione tramite il modello 730 tutti coloro che abbiano un sostituto d’imposta certo nei mesi di giugno e luglio (se lavoratori) oppure agosto e settembre (se pensionati)

Quali redditi permettono di presentare il modello 730

Fra gli altri redditi, con il modello 730 si possono dichiarare :

-       redditi di lavoro dipendente ed assimilati
-       redditi di pensione
-       chi percepisce redditi sostitutivi di lavoro dipendente : cassa integrazione guadagni; indennità di malattia; indennità di disoccupazione ecc.
-       soci di cooperative di produzione e lavoro
-       sacerdoti della Chiesa cattolica
-       parlamentari, consiglieri regionali, provinciali e comunali, giudici costituzionali, ecc.
-       soggetti impegnati in lavori socialmente utili
-       Personale scolastico anche  con contratto che dura, almeno dal mese di settembre 2009 al mese di giugno 2010
-       Redditi di lavoro dipendente a tempo determinato e redditi di collaborazione coordinata e continuativa o a progetto a condizione che ci sia un sostituto d’imposta certo nel mese di giugno e luglio 2010

Assieme a questi redditi si possono, dichiarare nel 730, anche

-       redditi di terreni e fabbricati
-       redditi di capitale
-       redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita IVA
-       alcuni redditi diversi (es. terreni e fabbricati situati all’estero)
-       alcuni redditi assoggettati a tassazione separata

Chi non può utilizzare il modello 730

-       chi produce redditi d’impresa anche in forma associata
-       redditi di lavoro autonomo per i quali è prevista la partita IVA
-       redditi derivanti da cessione di azienda oppure derivanti dall’affitto e dalla concessione in usufrutto dell’azienda
-       in ogni caso : chi è obbligato a presentare una delle seguenti dichiarazioni : IVA, 770, IRAP
-       i non residenti in Italia nel 2009 e/o 2010
-       percettori di redditi di lavoro dipendente erogati da datori di lavoro non tenuti ad effettuare le ritenute d’acconto.

Quali sono i principali oneri che si possono utilizzare in dichiarazione a favore del contribuente

-       Spese sanitarie sostenute nel 2009 nell’interesse proprio e dei familiari fiscalmente a carico
-       Spese per patologie che esentano dalla partecipazione alla spesa sanitaria pubblica, anche se sostenute per familiari non fiscalmente a carico
-       Spese necessarie all’accompagnamento ed alla deambulazione e spese per sussidi tecnici ed informatici rivolti a facilitare l’autosufficienza e le possibilità di integrazione dei portatori di handicap (L.104/92) nonché i soggetti riconosciuti invalidi da commissioni pubbliche incaricate al fine del riconoscimento dell’invalidità civile, del lavoro, di guerra, ecc.
-       Acquisto autovetture per portatori di handicap
-       Acquisto cani guida dai non vedenti
-       Interessi passivi e oneri accessori per coloro che hanno contratto alcune tipologie di mutui per l’acquisto o costruzione della casa
-       Premi di assicurazione (morte, invalidità permanente almeno del 5%, incapacità a svolgere gli atti quotidiani della vita, ecc.)
-       Spese per iscrizione scolastica ed universitaria
-       Spese funebri per i propri familiari
-       Spese per assistenza a persone non autosufficienti
-       Spese per attività sportive dilettantistiche per ragazzi di età fra i 5 ed i 18 anni
-       Spese sostenute per intermediazione immobiliare per l’acquisto dell’abitazione
-       Spese per canoni di locazioni sostenuti da studenti universitari fuori sede
-       Erogazioni liberali in denaro a favore di movimenti e partiti politici  ed erogazioni liberali ad enti diversi e diverse associazioni quali le ONLUS e le ONG
-       Contributi alle società di mutuo soccorso
-       Spese veterinarie sostenute per la cura di animali legalmente detenuti
-       Spese sostenute per i servizi di interpretariato  per i sordomuti
-       Spese per asili nido
-       Spese per autoformazione docenti di scuole di ogni ordine e grado
-       Contributi previdenziali ed assistenziali versati alla forma pensionistica obbligatoria di appartenenza
-       Contributi previdenza integrativa
-       Assegno periodico corrisposto al coniuge
-       Contributi per gli addetti servizi domestici
-       Spese mediche generiche e di assistenza specifica per portatori di handicap anche se sostenute per familiari anche se  non fiscalmente a carico
-       Spese per il recupero del patrimonio edilizio 36%
-       Spese per il risparmio energetico  55%
-       Spese per la sostituzione di frigoriferi e congelatori con nuovi di classe A+
-       Spese per acquisto di mobili, elettrodomestici, apparecchi televisivi e computer finalizzato all’arredo di immobili ristrutturati a partire dal 1 luglio 2008 e sostenute dal 7 febbraio al 31 dicembre  2009
-       Detrazioni per canoni di locazione
-       Spese mantenimento cani guida
-       Credito d’imposta per riacquisto prima casa
-       Ecc.

Serve Aiuto per...

  • 1

Login