Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: per eliminare questo banner e acconsentire all'utilizzo dei cookie fai clic su 'Chiudi’. Per maggiori informazioni consulta l'informativa cliccando su 'Info'.

La TASI sta per scadere

Il CAAF CGIL Toscana è a tua disposizione per effettuare il calcolo dell’imposta TASI e per la compilazione dei modelli di versamento. Prenota un appuntamento presso la sede CGIL più vicina o telefonando al numero verde 800.730.800 oppure da cellulare al 199.100.730 (al costo del piano tariffario del tuo gestore).

 

La Tasi

Tasi è l’acronimo di Tassa sui Servizi Indivisibili ed la nuova imposta comunale istituita dalla legge di stabilità 2014, riguarda i servizi comunali rivolti alla collettività, come ad esempio la manutenzione stradale o l’illuminazione comunale.

 

Chi paga la Tasi?

La Tasi è pagata da chi possiede o detiene a qualsiasi titolo fabbricati, compresa l’abitazione principale e aree edificabili (come definiti ai sensi dell’imposta municipale propria), ad eccezione dei terreni agricoli.

In caso di pluralità di possessorio di detentori, essi sono tenuti al pagamento di un’unica obbligazione tributaria.

In caso di locazione finanziaria, la Tasi è dovuta dal locatario a decorrere dalla data della stipulazione e per tutta la durata del contratto (per durata del contratto di locazione finanziaria deve intendersi il periodo intercorrente dalla data della stipulazione alla data di riconsegna del bene al locatore, comprovata dal verbale di consegna).

In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la Tasi è dovuta soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e superficie.

 

Tempi e modalità pagamento TASI

Secondo la LEGGE 2 maggio 2014, n. 68 il versamento della TASI è effettuato nelle date del 16 giungo e del 16 dicembre di ogni anno. E’ consentito il pagamento della TASI in unica soluzione entro il 16 giugno di ciascun anno. Il versamento della prima rata della TASI è eseguito sulla base dell’aliquota e delle detrazioni dei dodici mesi dell’anno precedente; il versamento della rata a saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno è eseguito, a conguaglio, sulla base degli atti pubblicati nel sito informatico di cui all’articolo 1, comma 3, del decreto legislativo 28 settembre 1998, n. 360, e successive modificazioni, alla data del 28 ottobre di ciascun anno di imposta. In caso di mancata pubblicazione entro il termine del 28 ottobre, si applicano gli atti adottati per l’anno precedente.

 

La TASI nei comuni della provincia di Pistoia

Per il primo anno di applicazione della TASI (il 2014), nei Comuni che hanno deliberato entro il 23 maggio 2014, l’acconto si paga entro il 16 giugno. Nei Comuni dove non sono state deliberate le aliquote entro il 23 maggio, l’ultimo provvedimento fissa la data del 16 ottobre per il versamento.

I Comuni della Provincia di Pistoia che hanno deliberato la TASI il cui pagamento, andava effettuato entro il 16 giugno 2014 sono Agliana, Chiesina Uzzanese, Cutigliano, Marliana, Montale, Pistoia, Piteglio, Ponte Buggianese, Quarrata, Serravalle Pistoiese.

I Comuni della Provincia di Pistoia che hanno deliberato la TASI il cui pagamento, quindi, andrà effettuato entro il 16 ottobre 2014 sono Abetone, Buggiano, Lamporecchio, Larciano, Massa e Cozzile, Monsummano Terme, Montecatini Terme, Pescia, Pieve a Nievole, Sambuca Pistoiese, San Marcello Pistoiese, Uzzano

I Comuni della Provincia di Pistoia che hanno deliberato la TASI a carico dell’inquilino sono Abetone, Montecatini Terme, Monsummano Terme, Pescia, Piteglio, Ponte Buggianese, Serravalle Pistoiese, Uzzano.

ATTENZIONE: per il Comune di Pistoia sono esenti dal tributo le abitazioni principali e relative pertinenze registrate nelle categorie catastali A/4 e A/5

 

 


Login